Riqualificazione delle storiche Officine Meccaniche Reggiane su progetto dell’architetto Andrea Oliva

Riqualificazione delle storiche Officine Meccaniche Reggiane su progetto dell’architetto Andrea Oliva

Riqualificazione delle storiche Officine Meccaniche Reggiane su progetto dell’architetto Andrea Oliva

Leca con l’argilla espansa TermoPiù ha contribuito a trasformare gli storici capannoni industriali Le Reggiane, cuore dell’industria meccanica di Reggio Emilia, nel “Parco dell’Innovazione” preservando il solaio contro terra dall’umidità di risalita.

Alcuni capannoni, dell’hub tecnologico grande complessivamente 148mila mq, riqualificato con un investimento di diversi milioni di euro, ospiteranno centri di ricerca, servizi per giovani talenti, startup, laboratori, sale per riunioni ed eventi, spin-off di nuove imprese.

Il promotore dei lavori è stato il Comune di Reggio Emilia su progetto dell’architetto Andrea Oliva, finalista italiano al BigMat International Architetture Award 2015 (Premio biennale ideato e promosso dal Gruppo BigMat).

La prima inaugurazione, quella del Tecnopolo Reggiano (Capannone 19) risale al 2012 mentre ai primi mesi del 2019 risale l’apertura al pubblico del blocco più importante, l’ex Capannone Caldareria o Capannone 18 denominato anche “cattedrale della meccanica”. La struttura è composta da tre navate di altezza diversa, 8.600 mq di superficie e una lunghezza di 174 metri. Il nuovo edificio, interamente in legno, ha mantenuto lo “scheletro” storico e tra gli spazi che ora sono riservati alle aziende si riconosce quella che una volta era la struttura portante delle officine.

A questo importante progetto a scala urbana Laterlite ha realizzato lo strato isolante contro terra della struttura con Leca TermoPiù, la speciale argilla espansa anti risalita di umidità per la realizzazione di sottofondi e vespai isolati contro terra. assicurando salubrità all’edificio per la sua intera vita utile.

Tutta la pavimentazione interna in legno del Capannone 18 può quindi contare su un isolamento contro terra altamente isolante, dello spessore di circa 25-30 cm, per un totale di 600 mc di materiale posato. Sopra lo strato di Leca TermoPiù è stato poi applicato a secco un tessuto non tessuto e quindi realizzata la soletta di basamento.

Leca TermoPiù è un materiale che grazie alle sue proprietà isolanti e anti risalita di umidità si rapporta in modo molto efficace alle strutture in legno, particolarmente sensibili all’umidità. L’argilla espansa, grazie al suo elevato potere drenante e isolante, crea una barriera efficace dal punto di vista fisico offrendo al tempo stesso le massime garanzie sotto il profilo meccanico e della durabilità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

shares